sabato 15 ottobre 2011

Una tranquilla giornata di Trenord...

Stazione di Monza, treno 10837 delle ore 07:09 per Milano Centrale: è in ritardo di 5 minuti, le ultime 2 carrozze sono chiuse, nella terzultima la luce non funziona. La voce meccanica invita i passeggeri a disporsi lungo tutta la lunghezza del treno. Intanto gli schermi piatti sulle colonne della pensilina continuano a trasmettere i loro spot. La radio gracchia dagli altoparlanti, ma ovviamente non si capisce nulla, notizie (anche utili) e musica (per lo più brutta) sovrastate dal rumore dei treni che passano, della pubblicità, dei passeggeri che parlano al telefono ad alta voce degli affari propri.
Il treno precedente (10839 delle ore 07:05 per Milano Porta Garibaldi) aveva 5 minuti di ritardo e le ultime due carrozze chiuse, esattamente come questo.
Arriviamo a Centrale in ritardo di 6 minuti. Trenord, ovviamente, si scusa per il disagio.

Alle 11:42 prendo il treno S9 numero 24120 alla stazione fantasma di Porta Romana. Il treno è in orario, ma i vagoni sono completamente ricoperti di graffiti, almeno dalla parte da cui salgo: dai finestrini non si vede nulla. Per fortuna è in funzione il pannello variabile: è una delle rarissime volte che mi capita su un Treno ad Alta Frequentazione.
video
PS: c'è scritto: MILANO PORTA ROMANA (pausa) Si raccomanda di agevolare la salita e la discesa dal treno

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Italy License.