lunedì 25 febbraio 2013

Domattina


Domani mattina andrò in classe. Me ne fotterò di D'Annunzio, di Verga e di quello sfigato di Pascoli. Me ne fotterò di Petrarca e di Boccaccio, Sannazzaro, Pietro Bembo, Machiavelli, Guicciardini, Della Casa, Michelangelo, Da Vinci, Pico e Lorenzo Valla. Non parlerò (ahimé) di G.B. Marino, né di Guido Casoni, Ciro di Pers, Goldoni e Molière, nemmeno di Da Ponte e dei suoi libretti (e già che ci sono, oblitererò pure Mozart). Me ne fotterò di Melchiorre Cesarotti e di Vittorio Alfieri e (udite udite) persino di Ugaccio Foscolaccio, per non parlare di quel gran cornuto di Vincenzo Monti e del giorno onomastico della sua donna Teresa Pichler. Accantonerò, con grande pena, il genio di Recanati e (con poco rimorso) il lecchese che scrisse un romanzo storico sopravvalutato e poi lo vendette a tutte le scuole del Regno per i due secoli a venire - e ditemi voi se non era figlio di mignotta.
Domani mattina niente verbi contratti né altre minchiate ellenofone, ché la Grecia tanto tra due mesi ce la troviamo sotto casa e con il greco antico comunque non ci prendi neanche il taxi. Niente invasioni di barbari, domattina, né editti più o meno presunti di imperatori più o meno cristiani; niente commendaticii né servi della gleba, arioaldi e adaloaldi, niente generali vandali che salvano il culo a imperatori ragazzini, niente regni romano-barbarici né sifilitici basilei bizantini che rivogliono indietro le insegne imperiali. Domani Varo non entrerà nella selva di Teutoburgo, così per un po' quel povero vecchio balzano di Gaio Giulio Cesare Ottaviano Augusto potrà fare a meno di chiedergli di restituirgli le sue legioni.
Domattina ci sarà una sola lezione, dalla prima alla quinta, dalle otto alle due.
Domattina Canto VI del Purgatorio, nella Commedia di Dante Alighieri.
Sapevatelo.

Nessun commento:

Posta un commento

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Italy License.